lunedì 28 marzo 2011

How beauty changes (or not?)

Circa 40 anni, esattamente nell'aprile del 1971, Vogue USA usciva con una special issue dedicata ai viaggi. In copertina, una splendida Liz Taylor, da poco scomparsa, quando photoshop e ritocchini di varia natura non esistevano. 



I suoi splendidi occhi viola sono sottolineati da uno smokey eyes appena accennato, carnagione perfetta, luminosa e naturale, labbra sottolineate da un accenno di gloss, punti luce esaltati al massimo

Un'icona di bellezza senza tempo. Perché la bellezza semplice non passa mai di moda. 

Forse rischio di essere banale e scontata, ma questa cover mi ha fatto davvero riflettere: al di là dei trend e degli eccessi, esiste una  way of beauty immortale.

5 commenti:

  1. Ciao!Scusa se posto un commento solo ora...però a volte mi sento presa in giro..credono veramente che i loro ritocchi con photoshop non si vedano?Non sarebbe meglio mostrare questa persone al naturale?!Liz Taylor qui è bellissima senza se e senza ma...

    RispondiElimina
  2. Concordo con te Jibriel ... qui Liz Taylor è bellissima senza se e senza ma ...

    RispondiElimina
  3. Ti informo che "Photoshop" o comunque il ritocco fotografico esisteva eccome e anche da un bel po di anni...

    RispondiElimina
  4. @ Anonimo: grazie mille della precisazione, non immaginavo esistesse già il ritocco fotografico ;)

    RispondiElimina
  5. Anonimo prima di scrivere informati!Photoshop è nato nel 1990...nel 71 il ritocco delle fotografie (e si parla di luce effetti particolari, etc)si faceva in camera oscura oppure a mano con il pennello...ad esempio fino agli anni'80 infatti si usavano le locandine dipinte esempio Cleopatra...

    RispondiElimina