lunedì 27 dicembre 2010

Aiuto: ho mangiato troppo! Urge tisana depurativa!

Allora, le feste di Natale a casa di mammà sono uno dei best of della mia vita cosmopolitana: profusione di lasagne, pesce, dolci, struffoli con il miele, spiedini al fuoco.  Per non parlare del contorno di pasticcini e pasticcetti cui mi obbligano nonni e parenti quanto passo per gli auguri.



Ovviamente, dopo solo tre giorni di questo regime alimentare folle, ho l'impressione di aver già preso 10 kg che mai e poi mai riuscirò a smaltire, anche se dovessi scegliere di cenare con 20 minuti di cyclette per i prossimi 6 mesi.

L'unica azione di salvataggio che mi viene comodo attuare in questi giorni (bellissimi, ovvio), è la famigerata tisana depurativa natalizia.



Potete comprare una di quelle già pronte al supermercato, ma visto che in questi giorni abbiamo qualche minuto in più da dedicare al nostro benessere, vi suggerisco di farvi aiutare dalla vostra erborista di fiducia e di creare la vostra tisana home made.

Quella che ho eletto a mio coadiuvante contro spumante e frittura di pesce è la
Tisana Delle Quattro Radici: come resistere a questo nome così evocativo?

Procuratevi  40gr di semi di liquirizia, 30 di radice di eleuterococco, 20 di radice di bardana, 10 di radice di genziana: trovate tutto senza difficolta in erboristeria.

Mettete le erbe in infusione per almeno 10 minuti, filtrate e bevete la tisana nell'arco della giornata, al posto del caffé o del thé: vedrete subito gli effetti benefici sulla digestione, e ha anche un leggero effetto diuretico che vi farà sentire un po' meno gonfie.

Se vi piace il gusto, estremamente efficace è anche la Tisana a base di carciofo e finocchio:

- foglie di carciofo infatti hanno proprietà disintossicanti per il fegato, regolarizzano la secrezione della bile, abbassano i livelli di colesterolo e dei trigliceridi e stimolano la diuresi.



- il finocchio inoltre vanta proprietà carminative, cioè aiuta ad eliminare le fastidiose fermentazioni intestinali che formano gonfiore addominale.





Ecco cosa vi serve:
30 gr. di foglie di carciofo, 30 gr. di finocchio, 15 gr. di radice di cicoria, 10 gr. di menta piperita, 10 gr. di malva, 10 gr. di foglie di melissa.

Io purtroppo da questa estate non posso più assumere finocchio e derivati per una leggera intolleranza, ma lo scorso anno questa tisana fece miracoli, e continuai a prenderla durante tutto l'inverno.

Quindi, armatevi di tisaniera ed erbe,
e affrontate con leggerezza questi giorni di festa (in tutti i sensi) ...



4 commenti:

  1. Come al solito utilissimo post.
    Penso che mi procurerò una tisana al finocchio, ma per smaltire tutti i chili presi negli ultimi mesi dovrei prendere solo quella per l'eternità!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille Federica! Anche io ho deciso di campare a pane e tisana per i prossimi 150 anni ...

    RispondiElimina
  3. io,purtroppo,non sono una grande fan delle tisane.
    Mi sembrano sempre così insapori che alla fine tendo a riempirle di zucchero...soluzioni?

    Ti seguo...

    cuzoladede.blogspot.com

    RispondiElimina